SIC Monte Caucaso

INFO

Difficoltà: E

Segnavia: tre pallini rossi segnavia tre pallini rossi dal Passo della Scoglina al Rio dell'Acquapendente; segnavia triangolo rossotriangolo rosso dal Rio dell'Acquapendente al Monte Caucaso; e ancora triangolo rosso segnavia triangolo rosso dal Monte Caucaso a Barbagelata; infine Alta Via segnavia alta via monti liguri da Barbagelata al Passo della Scoglina.

Altitudine:1.274 mslm

Dislivello: 320 metri

Tempo: 3,30 ore

Lunghezza: circa 11,59 km

Voto:

Attrezzatura consigliata

Zaino da trekking

Scarpe o scarponcini da trekking

Giacca a vento tecnica o anche un semplice K-way

Pile in materiale tecnico con zip completa per comodità (solo nei periodi freddi)

Borraccia d’acqua

Ghette (se pensate di andare con terreno innevato)

Copri zaino antipioggia (in caso di dubbi sulle previsioni)

Come arrivare

Per arrivare al passo della Scoglina, che si trova nel comune di Neirone (GE) si possono percorrere diversi itinerari.

Si può arrivare sia risalendo la Val Fontanabuona e passando da Favale di Malvaro, che attraversando la Valtrebbia passando dai comuni di Montebruno e Barbagelata.

Descrizione

Raggiunto il passo della Scoglina, dove si lascia l’auto, si prende il sentiero contrassegnato da 3 pallini rossi che indica la località Acquapendente.

Questo tratto in salita mostra qua e là, vegetazione permettendo, il paesaggio sulla Val Fontanabuona.

Si sale in leggera pendenza per circa mezzora, il sentiero è ampio e in alcuni tratti si guada il torrente Aveto, che ha le sorgenti proprio qui nel Monte Caucaso.

Si cammina ancora attraversando una faggeta fitta, in località Acquapendente il sentiero cambia segnavia, diventa triangolo rosso risale in maniera più decisa, diventa più piccolo e in breve porta alla vetta del Monte Caucaso.

Il paesaggio che si presenta ai nostri occhi è magnifico, si vedono le Alpi apuane e quelle Liguri compresa gran parte della costa Ligure, il panorama spazia da Punta Manara a Portofino e fino alla costa del finalese.

Nelle giornate di cielo terso si possono osservare anche le isole che compongono l’arcipelago toscano.

Sulla vetta si trova la Cappelletta della Madonna della Pace, poco sotto c’è il rifugio del Monte Caucaso, una struttura abbastanza grande che ospita 12 posti letto e che quando è aperto (meglio informarsi telefonicamente Tripadvisor) permette anche di trovare ristoro.

Dopo aver pranzato nell’area ristoro del rifugio, attrezzata con tavoli e panche e aver scattato qualche foto al panorama, abbiamo iniziato la discesa verso Barbagelata.

La discesa inizia sulla destra della Cappelletta di vetta tramite sentiero ben visibile (sempre triangolo rosso) che scorre su un crinale che scende allo scoperto attraversando qualche distesa erbosa.

Il sentiero diventa sempre più ampio e dopo circa 15 minuti ci si ritrova all’interno di una splendida faggeta, si prosegue fino ad arrivare alla strada asfaltata nei pressi di Barbagelata.

Da questo punto, girando verso destra e percorrendo circa 3 km si raggiunge il punto di partenza, il Passo della Scoglina.

Osservazioni del naturalista

Il percorso si svolge quasi completamente in faggeta, quindi in autunno il foliage regala splendidi colori. Dalla vetta si può ammirare quasi interamente la Liguria.

Parks.it