Odonati: i cacciatori degli stagni

Fotografare odonati in trentino
Aeshna cyanea mentre depone le uova nell'acqua di uno stagno

Gli Odonati, detti genericamente Libellule, sono un ordine di insetti emimetaboli (Sono emimetaboli o eterometaboli gli insetti in cui il neonato è simile all'adulto, ma non presenta né ali né genitali).

Questi insetti sono attivi durante il giorno, soprattutto nelle ore centrali, e hanno un volo agile e veloce, i caratteri distintivi rispetto ad altri insetti sono principalmente il  lungo addome, formato da segmenti ben riconoscibili, due paia di ali ricche di venature, grandi occhi e le antenne molto ridotte.

La parte più vistosa delle libellule è sicuramente la testa, che ospita i grandi occhi composti, formati da migliaia di ommatidi che in alcune specie possono arrivare fino a 30.000; rendendo così gli Odonati sensibili a ogni minima forma di movimento La testadelle lilebbule è anche più larga del torace e assai mobile, diversa come forma nei due sottordini, risulta essere: globosa negli Anisotteri e trasversa negli Zigotteri, sulla testa si trovano anche le piccole antenne e le parti boccali, composte.

Larva di Cordulegaster boltonii
Libellula appena uscita dall'esuvia Esuvia vuota di libellula Boyeria irene Boyeria irene

Le larve (dette "ninfe") poco prima della muta finale che le trasformerà in libellule si arrampicano gradualmente sullo stelo emerso di una pianta per abituarsi al nuovo tipo di respirazione, si liberano dell'esuvia e rimangono ad asciugare le loro ali. Infatti mentre le ninfe vivono nell'acqua gli adulti sono abilissimi volatori e predatori diurni che vivono nei pressi di stagni, pozze o corsi d'acqua calmi.

Il termine odonati deriva dal greco "odon dente", perché provvisti di apparato masticatore. In Europa si trovano 113 specie diverse dii Odonati che sono suddivise in due sottordini:

Sottordine Zygoptera (ali simili) conosciuti anche come damigelle. A riposo le ali vengono adagiate all'indietro sull'addome, l'una applicata all'altra. Le ali anteriori e quelle posteriori sono praticamente identiche e terminano, spesso, con una struttura peduncolata. Il corpo è sempre di forma cilindrica e sottile, il capo è sviluppato in altezza e gli occhi separati tra loro.

Sottordine Anisoptera (ali diverse). A riposo le due paia di ali rimangono ampiamente distese. Le ali anteriori sono più sviluppate di quelle posteriori, implementando l'abilità di volo rispetto gli Zigotteri. Il capo è di forma sferoidale e gli occhi sono quasi sempre riuniti sulla faccia dorsale.

Ischnura elegans su uno stelo d'erba Crocothemis erythraea tra la vegetazione Ischnura elegans in accoppiamento Per osservare  le libellule è necessario prenderle per le ali con due dita Anax imperator fotografia naturalistica

Gli esemplari adulti delle libellule presentano un corpo allungato e snello, antenne poco sviluppate e ali dalle venature molto complesse. Le ali si muovono in maniera indipendente, permettendo agli insetti di planare o di volare all'indietro.

Le libellule non hanno pungiglioni, non sono pericolose e sono assolutamente innoffensive. Svolgono un ruolo utile eliminando zanzare ed altri piccoli ditteri, che sono alla base della loro dieta. I colori degli odonati, prodotti da pigmenti e/o effetti di struttura sono tra i più sgargianti di tutto il regno animale.

Sono insetti territoriali, dove per territorio si può intendere un’area relativamente stabile, occupata più o meno esclusivamente da un animale o da un gruppo di animali e difesa contro gli intrusi mediante comportamenti aggressivi.

La difesa del territorio è abbastanza diffusa nelle libellule ed è finalizzata all’accoppiamento, anche se in molti Anisotteri comprende anche la difesa di zone individuali di caccia

Curiosità:

Un particolare sviluppo verso l'alto degli epistemi del pterotorace crea una sorta di scudo davanti alle ali, di modo che le ultime due paia di zampe si trovino avvicinate al primo paio anteriore, creando una struttura a forma di cesta utile a trattenere le prede durante il pasto.

Questa struttura rende gli Odonati poco o quasi per niente atti alla locomozione, mentre rappresenta un valido aiuto per sostenersi a steli di piante o altri supporti.

Orthetrum coerulescens fotografato in una zona paludosa Boyeria irene fotografata vicino ad un torrente Enallagma cyathigerum in accoppiamento

Gli Odonati maschi posseggono alcuni organi specializzati per la riproduzione sul secondo e sul terzo segmento addominale. Tutti i maschi posseggono delle appendici finali sull'ultimo segmento, mentre tra le femmine questa caratteristica si ritrova solo in alcune specie di Anisotteri.

L'ovopositore degli esemplari femminili si ritrova tra l'ottavo e il nono segmento addominale

Nelle nostre escursioni, mirate a “cacciare “ questi insetti molto attivi e colorati, sono stati favoriti posti umidi quali laghetti, fiumiciattoli o torbiere dove insomma c’è abbondanza di acqua e di prede.

È abbastanza usuale vedere le libellule cacciare, con la loro vista formidabile e il volo rapido cacciano piccoli insetti, questo è a volte il momento migliore per ritrarli in quanto si trattengono di più sui posatoi.

le libellule si possono osservare da vicino catturandole con un apposito retino Fotografare le libellule in volo libellula posata su una mano

Regalano inoltre spesso spettacoli di acrobazia durante il loro accoppiamento, quando volano in maniera congiunta,interessante osservare anche la deposizione delle uova a pelo d’acqua.

Hanno una grande importanza ecologica in quanto, avendo una fase larvale acquatica sono usati come bioindicatori. Le acque (stagni laghetti ecc.)si possono classificare probabilmente in base a quantità di specie e n. di esemplare.

©2011 Testo e Foto: Alessandra e Rocco Marciano

Fonti: Odonata.it - wikipedia - Damiano Villa

Ultimo aggiornamento: 22-07-2012